Bitcoin

Arrotondamento della SEC: Telegramma, AML Bitcoin, Bitclave e High Street Capital

La Securities and Exchange Commission ha intrapreso quest’anno un’azione normativa contro numerosi progetti di criptaggio.

La Securities and Exchange Commission ha preso diverse decisioni relative ai progetti crittografici nella prima metà del 2020. Ciò include sanzioni per le ICO che non si sono registrate come titoli, oltre a multe e ingiunzioni per progetti fraudolenti.

Almeno cinque progetti sono stati presi di mira dalla SEC quest’anno.

Telegramma

Il 26 giugno, la SEC si è accordata con Telegram dopo una lunga battaglia in tribunale, sostenendo che la società intendeva inondare il mercato con la sua pedina TON Blockchain token (GRAM). Ora, Telegram dovrà restituire agli investitori 1,2 miliardi di dollari di „guadagni illeciti“ e pagare 18 milioni di dollari di multe. Se deciderà di emettere nuovamente i token, dovrà informare la SEC.

Telegramma in gran parte abbandonato il progetto a febbraio. È possibile che la comunità dei crittografi riprenda lo sviluppo da dove l’azienda ha lasciato senza raccolta di fondi.

Il caso è degno di nota perché Telegram è un’azienda rispettabile. Mentre altre società di crittografia affermate e non fraudolente hanno pagato una multa alla SEC, la TON è stata di fatto chiusa dalla SEC.

AML Bitcoin

Il 25 giugno, la SEC ha accusato Marcus Andrade della AML BitCoin di aver condotto un’offerta gettoniera fraudolenta e non registrata. Anche il lobbista politico Jack Abramoff è stato coinvolto nella vendita fraudolenta di gettoni.

Secondo quanto riferito, l’AML Bitcoin Trader non ha mai implementato le caratteristiche di conformità alle normative previste. Inoltre, Andrade ha falsamente sostenuto di potersi permettere la pubblicità durante il Super Bowl e ha esagerato l’interesse del governo per la moneta. Andrade ha anche speso 1,1 milioni di dollari dei 5,6 milioni di dollari di AML BitCoin per le spese personali.

Andrade non potrà più servire le aziende pubbliche come funzionario o direttore, e gli sarà impedito di gestire future offerte di titoli. Abramoff dovrà affrontare altre ingiunzioni e pagherà oltre 50.000 dollari di multe. Ulteriori sanzioni sono ancora da determinare.

AML BitCoin non ha alcun rapporto con Bitcoin, il che è del tutto legittimo.

High Street Capital

Il 19 giugno la SEC ha ottenuto un ordine restrittivo e ha congelato i beni di due fratelli della Pennsylvania, Sean Hvizdzak e Shane Hvizdzak.

Gli Hvizdzaks hanno venduto fondi di investimento in attività digitali attraverso tre società: Hvizdzak Capital Management, High Street Capital e High Street Capital Partners.

La SEC sostiene che i fondi non hanno funzionato bene come sostenuto dai fratelli. Mentre gli Hvizdzaks hanno affermato che il fondo ha reso il 100,77% e il 92,90% nel terzo e quarto trimestre del 2019, i fondi di investimento hanno effettivamente perso denaro in quel momento.

I fratelli hanno anche dirottato „decine di milioni di dollari“ sui propri conti trasferendo quel denaro in banche e scambi crittografici come Binance e Gemelli.

L’annuncio della SEC non indica quanto gli Hvizdzaks dovranno pagare in sanzioni. Un’indagine è ancora in corso.

Bitclave

Il 28 maggio la SEC ha annunciato le accuse contro BitClave, una piattaforma pubblicitaria di ricerca a catena di blocco che ha raccolto 25,5 milioni di dollari nel 2017.

Quella vendita costituiva un titolo non registrato, e BitClave dovrà restituire quei 25,5 milioni di dollari agli investitori e pagare multe aggiuntive di 3,8 milioni di dollari.

Bitclave non è stata costretta ad ammettere le scoperte della SEC. Ciononostante, il progetto sembra essere giunto al termine. Il CAT token di Bitclave è stato cancellato da molte borse, e la società non prevede di continuare a sviluppare la sua piattaforma.

Meta 1 Moneta

A marzo, la SEC ha congelato il patrimonio di Meta 1 Coin, una moneta criptata che si supponeva fosse una moneta di scambio sostenuta da oro e opere d’arte rare.

Meta 1 Coin era guidata dai residenti della Florida Robert Dunlap e Nicole Bowdler, che hanno lavorato con il senatore dello stato di Washington David Schmidt per creare il gettone.

Il progetto prometteva un ritorno sull’investimento senza rischi fino al 224,923%. I fondatori hanno fatto „affermazioni audaci sulla Meta 1 Coin e direbbero quasi tutto per separare gli investitori dal loro denaro“, osserva la SEC.

Nonostante i finanziamenti, Meta 1 Coin non ha mai distribuito i suoi gettoni agli investitori. Invece, i fondatori trasferirono quei fondi altrove e usarono quei soldi per pagare le spese personali e i lussi, tra cui una Ferrari da 215.000 dollari.

Il progetto ha raccolto 4,3 milioni di dollari; l’annuncio della SEC non rivela sanzioni.

In sintesi

Sebbene la SEC intervenga spesso contro i progetti di criptovaluta, nei mesi precedenti al mese di giugno è stata relativamente tranquilla su questo fronte.

Altri recenti casi della SEC contro i progetti di criptaggio hanno avuto luogo nel novembre e nell’ottobre 2019. In questi casi sono stati coinvolti Sia, Kin, Bitwise e Veritaseum. Anche Shopin, un mercato online basato su blockchain, è stato preso di mira dalla SEC in dicembre.

Va notato che non tutti i progetti presi di mira dalla SEC sono fraudolenti. Alcuni non si sono semplicemente registrati presso la SEC a causa di una regolamentazione mal definita. Una riforma della regolamentazione potrebbe rendere più facile per le startup il lancio di progetti crittografici in futuro.